MAGIC COOKER LAND

perchè cucinare è facile per tutti

MAGIC COOKER LAND - perchè cucinare è facile per tutti

SPATZLE DI SPINACI CON CREMA DI FONTINA

image_pdfimage_print


Ingredienti per 4 persone

400 gr di spatzle di spinaci
300 ml acqua
150 gr di guanciale
olio evo, sale, pepe q.b.

Per la crema di fontina:
200 gr di fontina
400 ml latte
100 gr burro
1 cucchiaio di parmigiano

PROCEDIMENTO:
Preparare la crema di fontina disponendo in un pentolino il burro, coprire con MCSD e lasciar sciogliere a fiamma bassa, aggiungere il latte e la fontina a piccoli cubetti, il parmigiano, mescolare, coprire con MCSD e far fondere sempre a fiamma bassa girando un paio di volte.
Una volta sciolto spegnere il fuoco e tenere da parte coperta con MCSD.
Disporre in pentola un filo d’olio, il guanciale, coprire con MCSD e lasciar rosolare a fiamma media poi prelevarne la metà e tenerlo da parte per guarnire il piatto.
Nella stessa pentola aggiungere l’acqua, gli spatzle, regolare di sale e pepe, mescolare e coprire con MCSD. Portare a bollore a fiamma viva, raggiunta l’ebollizione cuocere per 1 min. a fiamma viva poi spegnere il fuoco e lasciare 2 min in autocottura con MCSD. Impiattare disponendo la crema a specchio sul piatto da portata, adagiarvi gli spatzle e guarnire con il guanciale croccante in superficie.

Lorena Vecchini

VN:F [1.9.22_1171]
Dai un voto a questa ricetta.
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Arrosto natalizio

image_pdfimage_print

Ingredienti:
un pezzo di arrosto da circa 800 g
1/2 bicchiere vino bianco
1 sedano rapa
1 barbabietola
filetto di alici sott’olio q.b.
1 cucchiaino capperi dissalati
250 g ribes

Taglia a fette di circa mezzo centimetro un sedano rapa e una barbabietola cruda. Dalle fette, con il taglia biscotti, ricava delle stelle e metti da parte. Il resto di sedano rapa e barbabietola cuoci in due pentolini separati con poca acqua finché sono morbidi per preparare poi un purè. Lascia intiepidire prima di frullare.
Condisci il sedano rapa con poco olio evo, dado vegetale ( vedi la ricetta ) e frulla il tutto.
Per il purè di barbabietola condisci con poco olio evo, dado vegetale, 1 filetto di alici sott’olio, 1 cucchiaino di capperi dissalati, 1 rametto di ribes e frulla finché ottieni una crema liscia.
Prendi l’arrosto che gradisci ( io di tacchino ) legato ed oleato. Mettilo nella pentola, copri con MC e cuoci a fiamma alta per circa 4-5 minuti. Gira l’arrosto e cucinalo a fiamma alta circa 2-3 minuti per lato per sigillare i pori.
Aggiungi da sopra il coperchio 1/2 bicchiere di vino bianco.
Poggia sopra la pentola la vaporiera in quale hai sistemato le stelline ricavate dalle verdure. Copri con MC e cuoci a fiamma bassa calcolando 4 minuti per ogni etto di carne. Lascia riposare e taglia a fette. Servi con il purè bianco e rosso decorando con le stelline cotte a vapore.

Eliza Sestov

VN:F [1.9.22_1171]
Dai un voto a questa ricetta.
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Guancia di vitello

image_pdfimage_print


Ingredienti per 4 persone:
1,2 kg di guancia
1,3 lt di vino bianco
olio evo q.b.
sale q.b.,
1 noce di burro
2 spicchi d’aglio
farina q.b.
2 carote
2 cipolle
2 coste di sedano
1 foglia di alloro
2 rametti di rosmarino
salvia q.b.
600 ml di brodo vegetale
pepe nero in grani q.b.
bacche di ginepro q.b.

PROCEDIMENTO:

Far marinare per una notte le guance con un litro di vino, qualche bacca di ginepro, ½ cucchiaio di pepe in grani, 1 cipolla, 1 carota, 1 costa di sedano, l’alloro, un rametto di rosmarino, qualche foglia di salvia. Il giorno seguente togliere le guance dalla marinatura, tamponarle per bene ed infarinarle leggermente.
Versare in un tegame un giro d’olio evo ed 1 noce di burro, coprire con MCSD e far riscaldare a fuoco basso, quindi aggiungere le guance e farle rosolare a fiamma viva su tutti i lati; aggiungere le verdure rimaste, tagliate grossolanamente, salare, pepare e far andare con MCSD a fiamma media per 3/4 min.; unire 300 ml di vino, far sfumare l’alcool a fiamma viva con MCSD poi aggiungere il brodo. Portare a bollore con MCSD a fiamma media, raggiunto il bollore abbassare la fiamma al minimo e proseguire la cottura per circa 60 min.. Togliere la guancia e frullare grossolanamente in immersione il fondo di cottura. Servire calda irrorata con fondo di cottura.

Lorena Vecchini

VN:F [1.9.22_1171]
Dai un voto a questa ricetta.
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Risotto foie gras funghi e passito

image_pdfimage_print


Ingredienti per 4 persone
320 gr di Riso Carnaroli
200 gr di Funghi misti
90 gr di Patè di foie gras
30 ml di Passito
½ Cipolla
1 noce di burro
1,2 lt di Brodo vegetale
60 gr di Grana grattugiato
Olio evo, sale, pepe q.b.
25 gr di ifib
Timo fresco q.b.

PROCEDIMENTO:

Disporre in pentola un giro d’olio evo e la cipolla tritata, coprire con MCSD e far appassire dolcemente a fiamma bassa per pochi minuti. Aggiungere i funghi, salare, pepare, coprire con MCSD e cuocere per 2/3 min. a fiamma media. Poi aggiungere il passito e far sfumare a fiamma viva con MCSD. Evaporata la parte alcoolica aggiungere il riso, tutto il brodo, ifib, mescolare, coprire con MCSD e portare a bollore a fiamma viva. Raggiunto il bollore abbassare al minimo e cuocere per 12 min. spegnere e lasciare in autocottura 4 min. Mantecare con burro e grana, incorporare il patè. Coprire con MCSD e far riposare 2/3 min. servire con una macinata di pepe nero e qualche fogliolina di timo a piacere.

Lorena Vecchini

VN:F [1.9.22_1171]
Dai un voto a questa ricetta.
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Zuppa di finocchi e zucca

image_pdfimage_print


Ingredienti per 4 persone
3 Finocchi;
1 porro
zenzero in polvere q.b.
500 gr di Zucca pulita
Semi di zucca tostati q.b.
Olio, sale, pepe q.b.
1,2 lt di Brodo vegetale

PROCEDIMENTO:
Affettare il porro e disporlo in pentola con un giro d’olio, coprire con MCSD e farlo appassire a fiamma bassa. Aggiungere i finocchi e la zucca a tocchetti, salare, pepare, coprire con MCSD e far andare 3/4 min a fiamma media. Versare il brodo, mescolare coprire con MCSD e portare a bollore a fiamma media. A bollore raggiunto abbassare al minimo e cuocere per 15 min., aggiungere lo zenzero, mescolare coprire con MCSD poi spegnere e lasciare 3/4 min. in autocottura. Servire con crostini, un giro d’olio evo e semi di zucca tostati.

Lorena Vecchini

VN:F [1.9.22_1171]
Dai un voto a questa ricetta.
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Ciambella della Befana

image_pdfimage_print

Ingredienti:
3 uova
70 g zucchero di canna
140 ml latte vegetale
190 ml olio semi
300 g farina
1 bustina lievito per dolci
buccia grattugiata di 2 limoni
40 g granella di mandorle
frutta candita a cubetti q.b.
gocce di cioccolato ( opzionale )
1 pizzico di sale

Frulla le uova con un pizzico di sale e lo zucchero finché cambiano colore.
Aggiungi il latte, l’olio di semi con la buccia grattugiata dei limoni, 300 g farina a scelta ( io 0 ), 1 bustina di lievito per dolci ed amalgama bene il tutto.
Unisci la granella di mandorle, gocce di cioccolato ( opzionale ), frutta candita a cubetti. Mescola per distribuire bene.
Versa nello stampo a ciambella imburrato ed infarinato o usa la carta forno. Cuoci nel kit forno coperto con la cupola San Pietro sul fornello grande a fiamma alta per 10 minuti, fiamma media 15 minuti, spento 15 minuti.
Lascia raffreddare prima di metterlo sul piatto da portata.

Eliza Sestov

VN:F [1.9.22_1171]
Dai un voto a questa ricetta.
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Scarola imbottita

image_pdfimage_print


Ingredienti per 4 persone
4 scarole piccole;
4 Fette di pane raffermo;
Sale e pepe q.b.;
Olio evo q.b.;
Olive nere denocciolate q.b.;
2 Cucchiai di pinoli;
3 Cucchiai di uva sultanina;
2 Spicchi d’aglio;
100 ml di Acqua;

PROCEDIMENTO:

Privare la scarola delle foglie esterne più dure, lavarla intera e lasciarla sgocciolare bene. Tagliarla ed aprirla a libretto. Preparare il ripieno con mollica di pane ammollata, strizzata e sbriciolata, le olive nere, i pinoli, l’uvetta, olio, regolare di sale e pepe ed amalgamare bene. Farcire la scarola, richiuderla e legarla con spago da cucina. Adagiarla in pentola con olio, l’aglio intero, regolare di sale e pepe ed aggiungere l’acqua, coprire con MCSD cuocere per 5/6 min. a fiamma media poi abbassare la fiamma, girare la scarola e proseguire la cottura per 8/10 min. Spegnere il fuoco e lasciare in autocottura per 4/5 min. con MCSD. Servire tiepida.

Lorena Vecchini

VN:F [1.9.22_1171]
Dai un voto a questa ricetta.
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Risotto cotechino e lenticchie

image_pdfimage_print


Ingredienti per 4 persone
320 gr di Riso Carnaroli
120 gr di Lenticchie
8 Fette di cotechino (cotto)
½ Cipolla
400 ml di Acqua
1,2 lt di Brodo vegetale
Sedano, carota q.b.
Olio evo, sale, pepe nero q.b.
Rosmarino q.b.

PROCEDIMENTO:

Disporre in pentola un giro d’olio evo ed un trito di carota, sedano, cipolla e rosmarino. Aggiungere 4 fette di cotechino sminuzzate a coltello, coprire con MCSD e far rosolare a fiamma media qualche minuto poi unire le lenticchie sciacquate e sgocciolate, mescolare bene ed aggiungere acqua, sale e pepe, coprire con MCSD e portare a bollore a fiamma media. Abbassare al minimo la fiamma e cuocere fino al totale assorbimento del liquido. Aggiungere il riso, versare tutto il brodo caldo, mescolare, coprire con MCSD e portare a bollore a fiamma viva, una volta raggiunto il bollore abbassare la fiamma al minimo e cuocere per 12 min. poi spegnere e lasciare 4 min in autocottura. Ora mantecare con parmigiano coprire con MCSD e lasciar riposare per 2/3 min. Grigliare le restanti fette di cotechino in una padella antiaderente a fiamma viva con MCSD. Servire con cubetti di cotechino grigliato in superficie.

Lorena Vecchini

VN:F [1.9.22_1171]
Dai un voto a questa ricetta.
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Verza con mele

image_pdfimage_print


Ingredienti per 4 persone
500 gr di Verza;
2 Mele renette;
Sale e pepe q.b.;
Olio evo q.b.;
1 Spicchio d’aglio in camicia;
1 Cucchiaio di aceto di mele;
1 Cucchiaio di zucchero di canna;
Gherigli di noce q.b.

PROCEDIMENTO:

Lavare e tagliare la verza a listarelle privandola della parte più coriacea. Disporre in pentola un filo d’olio, una mela sbucciata e tagliata a cubetti regolari, un cucchiaio di aceto di mele, uno di zucchero di canna e l’aglio in camicia. Coprire con MCSD e rosolare leggermente le mele a fiamma viva. Unire la verza, salare, pepare, mescolare, coprire con MCSD e cuocere per 5 min. a fiamma media. Abbassare la fiamma al minimo e proseguire la cottura per 3/4 min. Con l’aiuto di una mandolina, tagliare a fette sottili una mela e disporre le fettine sulla superficie delle verze, pepare, coprire con MCSD e proseguire la cottura per 2 min. poi spegnere il fuoco e lasciare in autocottura 3 min. con MCSD.
Aggiungere le noci tritate grossolanamente e servire.
Ottima anche servita su pane tostato.

Lorena Vecchini

VN:F [1.9.22_1171]
Dai un voto a questa ricetta.
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Torta Foresta Nera

image_pdfimage_print


Ingredienti per la base:
6 uova
100 g farina 00
140 g cioccolato fondente
75 g burro
180 g zucchero
50 g amido di mais (maizena)
1 bustina lievito in polvere per dolci (16 g)
essenza arancio

Per la farcia:
500 ml panna fresca liquida
80 g zucchero a velo
500 g ciliegie sciroppate

Sciogliete a bagno maria il cioccolato con il burro e lasciate intiepidire.
Montate a neve ferma gli albumi con un pizzico di sale e lo zucchero. Unite i tuorli, mescolate leggermente, poi la farina con il lievito e amido setacciate. Amalgamate con movimenti dal basso verso l’alto. Infine unite il cioccolato con burro.
Versate l’impasto in una tortiera imburrata ed infarinata, o se preferite usate la carta forno. Cuocete nel kit forno con la cupola San Pietro sul fornello grande a fiamma alta 10 minuti, fiamma media 15 minuti, spento in auto cottura 15 minuti.
Lasciate intiepidire e dividete la base in 3 dischi. Farcite con la panna montata con lo zucchero a velo.
Su ogni strato distribuite delle ciliegie sciroppate.
Ricoprite la torta con il resto della panna, scaglie di cioccolato e altre ciliegie sopra.

Eliza Sestov

VN:F [1.9.22_1171]
Dai un voto a questa ricetta.
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Tonnarelli caccio e pepe

image_pdfimage_print


Ricetta per cinque persone

750 g di tonnarelli freschi
300 g di pecorino romano
Pepe nero q.b.
750 ml di acqua
Sale quanto basta

In un tegame mettiamo l’acqua con i tonnarelli, copriamo con MC, mettiamo a fiamma alta e facciamo cuocere fino a quando l’acqua bolle. A questo punto abbassiamo la fiamma e facciamo cuocere per circa sette minuti.
Nel frattempo in una terrina mettiamo dentro 250 g di pecorino romano abbondante, pepe nero e mescoliamo . Con un mestolo prendiamo un po’ di acqua dalla cottura della pasta, versiamo un po’ per volta nella terrina e mantecando il formaggio andiamo a formare la crema.
Passato il tempo spegniamo il gas e versiamo la crema all’interno del tegame, mantechiamo il tutto, impiantiamo, decoriamo a piacere con il restante pecorino che ci siamo lasciati e il pepe nero.

Paolo Fugali

VN:F [1.9.22_1171]
Dai un voto a questa ricetta.
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Orecchiette broccoli e salsiccia

image_pdfimage_print


Ricetta per cinque persone

750 g di orecchiette fresche
750 g di broccoli già puliti
1 spicchio d’aglio
Peperoncino
Olio evo q.b.
Sale q.b.
500 g di salsiccia

In un tegame mettiamo i broccoli già puliti e li copriamo d’acqua, aggiustiamo di sale, copriamo con MC e facciamo cuocere a fiamma alta fino a quando l’acqua bolle. A questo punto abbassiamo la fiamma e facciamo cuocere per un quarto d’ora.
Nel frattempo nel salta pasta facciamo rosolare uno spicchio d’aglio in camicia con un giro d’olio evo.
Scoliamo i broccoli trattenendo l’acqua nel tegame mettendo i broccoli nel salta pasta. Copriamo con MC e facciamo rosolare per circa 10 minuti.
Aggiungiamo il peperoncino, e lasciamo in auto cottura per cinque minuti.
Mettiamo i broccoli in un piatto.
Nello stesso tegame mettiamo un giro d’olio evo, la salsiccia sbriciolata, copriamo con MC, facciamo rosolare anche questa.
Nel tegame dove abbiamo fatto cuocere i broccoli mettiamo 750 ml d’acqua di cottura e mettiamo le orecchiette.
Copriamo con MC e facciamo cuocere a fiamma alta fino a quando l’acqua bolle. A questo punto abbassiamo la fiamma e facciamo cuocere per cinque minuti, alziamo MC e mettiamo dentro i broccoli ripassati, mantechiamo e aggiungiamo la salsiccia. Continuiamo a mantecare, aggiungiamo il parmigiano reggiano. Impiattiamo e decoriamo a piacere.

Paolo Fugali

VN:F [1.9.22_1171]
Dai un voto a questa ricetta.
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Patate fritte in doppia cottura con crema di cacio e pepe

image_pdfimage_print


Ricetta per cinque persone

2,5 kg di patate fresche
250 g di pecorino romano
Pepe nero quanto basta
2 l di olio di semi di arachidi

In un tegame mettiamo dentro le patate precedentemente pelate e tagliate a spicchi, suddividendoli in quattro. Poniamo nel fondo del tegame e ricopriamoli d’acqua. Copriamo con MC e facciamo cuocere per circa un quarto d’ora.
A questo punto prendiamo le patate, li mettiamo ad asciugare in un panno, e teniamo da parte un po’ d’acqua calda che servirà dopo.
Prepariamo il tegame con abbondante olio di semi di arachidi. Copriamo con MC E facciamo alzare la temperatura dell’olio per qualche minuto a fiamma alta. Trascorsi circa cinque minuti mettiamo dentro le patate senza sopra affollare il tegame e facciamo friggere fino a doratura desiderata. Fatto ciò in una terrina mettiamo il caccio, il pepe nero, misceliamo e incominciamo ad aggiungere un po’ per volta l’acqua che abbiamo tenuto da parte.
Mescoliamo fino a ottenere una crema di formaggio. Fatto ciò mettiamo le patate in un piatto da portata e arricchiamo con la crema di cacio e pepe. Servire ancora caldi.

Paolo Fugali

VN:F [1.9.22_1171]
Dai un voto a questa ricetta.
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Pesce spada gratinato con mandorle ed agrumi

image_pdfimage_print


Ingredienti per 4 persone
• 4 fette di pesce spada
• 200 gr di pan grattato
• 1 arancia bio
• 1 limone bio
• 1 ciuffetto di prezzemolo
• Sale, pepe, olio evo q.b.
• 80 gr mandorle pelate

PREPARAZIONE:

Disporre in un mixer le mandorle, il prezzemolo, la scorza di mezzo limone e di mezza arancia, il pangrattato, sale, pepe, 2 cucchiai d’olio e frullare. Spennellare il pesce spada in superficie con un po’ d’olio evo, salare e distribuire la panure sul pesce. Disporre le fette di spada in una teglia rivestita di carta forno ed adagiarla sull’omino all’interno del kit forno, coprire con MCSD ed avviare la cottura a fiamma viva per 5 min poi abbassare la fiamma al minimo e proseguire la cottura per 8 min. Spegnere il fuoco e lasciare 2/3 min in autocottura con MCSD.

Lorena Vecchini

VN:F [1.9.22_1171]
Dai un voto a questa ricetta.
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Gnocchi con pesto di pistacchio, zucchine, gamberi rossi di Mazara

image_pdfimage_print


Ricetta per cinque persone

1 kg di gnocchi
1 kg di gamberi rossi di Mazara
250 g di pesto di pistacchio come ricetta già fatta nelle nostre ricette precedenti
500 g di zucchine verdi
1 spicchio d’aglio
1/2 cipolla
Olio Evo q.b.
Sale q.b.
Un ciuffo di prezzemolo

In un tegame, mettiamo un giro d’olio evo,uno spicchio d’aglio e una punta di peperoncino. Chiudiamo con MC, e facciamo rosolare l’aglio. Trascorso circa tre minuti mettiamo dentro le carapace e le teste dei gamberi, copriamo ancora con MC e facciamo rosolare per cinque minuti. Mettiamo mezzo bicchiere di brandy, facciamo evaporare, spegniamo il gas, alziamo le teste e i carapaci, pressandoli bene in modo che fuoriesce tutto il fondo di cottura all’interno del tegame.
A questo punto ,dopo aver eliminato le teste e i carapaci mettiamo dentro la polpa dei gamberi e facciamo rosolare, poi li alziamo e li appoggiamo in un piatto.
Nello stesso tegame mettiamo dentro le zucchine tagliate a cubetti, li facciamo rosolare per qualche minuto sempre coprendo con MC. Solleviamoli dal tegame e li appoggiamo in un piatto. A questo punto all’interno del tegame mettiamo dentro 500 ml d’acqua, aggiustiamo di sale, copriamo con MC E facciamo scaldare fino a quasi ebollizione. Mettiamo dentro gli gnocchi e facciamo cuocere per cinque minuti quindi spegniamo il gas.
Scopriamo e mettiamo dentro il pesto di pistacchio, mescoliamo e aggiungiamo la polpa di gamberi, le zucchine appassite e continuiamo a mescolare. A questo punto impiattiamo, decoriamo a piacere.

Paolo Fugali

VN:F [1.9.22_1171]
Dai un voto a questa ricetta.
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Torta mele, cannella, zenzero light

image_pdfimage_print


Ingredienti:
2 mele
10 ml succo di limone
3 uova
60 ml latte
200 g farina integrale
1 bustina lievito per dolci
100 g zucchero
cannella, zenzero, sale

Taglia una mela a fettine sottile e lasciale con il succo di limone a riposare.
Monta le uova con un pizzico di sale e lo zucchero finché diventano schiumose. Aggiungi il latte ( anche vegetale ), la farina con il lievito setacciate, cannella e zenzero. Amalgama bene il tutto. Incorpora l’altra mela grattugiata sui fori grandi.
Versa l’impasto nello stampo con carta forno sotto. Decora con le fette di mela e zucchero di canna sopra.
Metti la teglia nel kit forno e copri con la cupola San Pietro. Cuoci sul fornello grande a fiamma alta 10 minuti, fiamma media 20 minuti, spento in auto cottura 15 minuti.

VN:F [1.9.22_1171]
Dai un voto a questa ricetta.
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Nidi di patate con lenticchie e zampone

image_pdfimage_print

Ingredienti per i nidi di patate:
1 kg patate intere
60 g parmigiano grattugiato
60 g burro
3 tuorli
sale, noce moscata
Bollite le patate intere, lavate prima, e poi schiacciate. Unite burro, parmigiano, sale e noce moscata. Amalgamate il tutto e con il sac a poche con la punta a stella formate dei nidi. Cuocete nel kit forno con MCSD a fiamma alta finché si alza la calotta ( 10 minuti per il coperchio classico ) poi a fiamma media 7 minuti. Lasciate a fuoco spento 10 minuti ( con classic 15 minuti a fiamma media e 5 minuti spento ).
Riempite con le lenticchie cotte e cubetti di zampone cotto. Per la ricetta delle lenticchie vedi qui: https://youtu.be/khFdRYSk-V4. Quando aggiungete nella pentola le lenticchie con il resto degli ingredienti mettete anche lo zampone o cotechino con una parte del grasso dalla busta. Cuocerà insieme alle lenticchie. Potete preparare prima i nidi ripieni e poi riscaldare.

E.S.

VN:F [1.9.22_1171]
Dai un voto a questa ricetta.
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Gamberoni in crosta

image_pdfimage_print

Ingredienti per 4 persone
• 8 gamberoni
• 2 cucchiai di latte
• 1 confezione di pasta sfoglia
• 4 fette di speck
• Semi di sesamo o papavero q.b.

PREPARAZIONE:

Pulire i gamberoni eliminando la testa l’intestino ed il carapace lasciando solo l’ultimo tratto della coda. Srotolare la sfoglia e ricavare delle striscioline larghe circa 1 cm.
Tagliare a metà le fettine di speck nel verso della lunghezza e ricavare 8 strisce. Avvolgere ogni gambero prima con lo speck e poi avvolgerlo con la striscia di sfoglia lasciando scoperta la coda, spennellare la superficie della pasta sfoglia con il latte e cospargerli con i semi di sesamo o papavero. Disporre i gamberoni in una teglia foderata di carta forno, adagiare la teglia sull’omino all’interno del kit forno, coprire con MCSD e cuocere per 7/8 min a fiamma viva e 7/8 a fiamma bassa spegnere e lasciare in autocottura 2/3 min. Ottimi anche freddi.

Lorena Vecchini

VN:F [1.9.22_1171]
Dai un voto a questa ricetta.
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Caserecce con pesto di zucchine

image_pdfimage_print


Ricetta per cinque persone

400 g di caserecci
1 cipolla rossa
1 spicchio d’aglio
Olio extravergine d’oliva
Sale q.b.
Peperoncino q.b.
100 g di parmigiano reggiano
150 g di pinoli
50 g di pecorino
Un ciuffo di basilico

In un tegame mettiamo un giro d’olio extravergine d’oliva e la cipolla tritata finemente, chiudiamo con il nostro MC, e facciamo andare a fiamma alta per circa cinque minuti. A questo punto prendiamo le zucchine tagliate a cubetti precedentemente e li mettiamo all’interno del tegame, chiudiamo sempre con MC, facciamo continuare la cottura fino a quando non vediamo che la zucchina appassisce. Aggiustiamo di sale e peperoncino e lasciamo in auto cottura per cinque minuti.
A questo punto solleviamo la zucchina e la mettiamo all’interno di un robot da cucina, andiamo ad aggiungere lo spicchio d’aglio, l’olio evo, il parmigiano reggiano, i pinoli, il pecorino romano, il ciuffo di basilico, frulliamo il tutto e richiamiamo un pesto.
Nello stesso tegame mettiamo dentro 600 ml d’acqua e la pasta copriamo con MC e facciamo andare a fiamma alta fino a quando l’acqua non bolle. A questo punto abbassiamo la fiamma e facciamo cuocere per 10 minuti sempre coprendo con MC.
Trascorso il tempo, all’interno del tegame versiamo il pesto, mantechiamo ,impiantiamo, decoriamo a piacere.

Paolo Fugali

VN:F [1.9.22_1171]
Dai un voto a questa ricetta.
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Panettone

image_pdfimage_print


Primo impasto

200 g di farina tipo 0
58 g di zucchero
100 ml d’acqua
50 g di lievito madre
48 g di tuorli
70 g di burro a pomata

Secondo impasto

75 g di farina 0
58 g di zucchero
48 g di tuorlo
105 g di burro in pomata
4 gr di sale
110 g di uvetta
110 g di canditi passa

Emulsione aromi

20 grammi pasta arancio
25 g di acqua
20 g di miele
Una bacca di vaniglia
2 g di malto

Si consiglia di preparare l’emulsione almeno 24 ore prima mescolando per bene

Svolgimento

Iniziamo a preparare il primo impasto.
Mettiamo nella campana della planetaria la farina, la metà dello zucchero, tre quarti dell’acqua, il lievito madre. Iniziamo a lavorare l’impasto a bassa velocità fino a quando non otteniamo una pasta sostenuta.A questo punto mettiamo dentro l’altro zucchero e lo facciamo assorbire alla massa, poi mettiamo dentro uno alla volta i tuorli fino a quando l’impasto non lo assorba del tutto, quindi ultimiamo con l’ultima parte dell’acqua, la facciamo assorbire del tutto. A questo punto incorporiamo anche il burro precedentemente portato in pomata, un pò alla volta fino a quando l’impasto non lo assorba del tutto.
Per il secondo impasto procederemo nello stesso modo del primo impasto con una piccola variante – l’uvetta sultanina e i canditi li incorporiamo per ultimo.
Un attimo prima di incorporare l’uvetta e canditi mettiamo in più fasi l’emulsione all’interno dell’impasto che sarà il segreto dei sapori che svilupperanno i nostri panettoni.

PS: il primo impasto va messo a lievitare a 28 °C o meglio all’interno del forno con la lampada accesa per almeno 16 ore, mentre l’emulsione vi consiglio di prepararla almeno il giorno prima.
Il secondo impasto o meglio il panettone finito vi consiglio di farlo lievitare almeno sette ore sempre a 28 °C.
Ricordate bene che prima di mettere dentro allo stampo il panettone va chiuso a forma sferica molto accuratamente.
Prendiamo il nostro kit forno, lo mettiamo sulla fiamma, poniamo all’interno il panettone e lo facciamo cuocere a fiamma alta per 15 minuti. Poi abbassiamo la fiamma , lo faremo cuocere per 45 minuti.

Paolo Fugali

VN:F [1.9.22_1171]
Dai un voto a questa ricetta.
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
  • Facebook
  • YouTube

Aderisci alla Newsletter di Magic Cooker per essere costantemente aggiornato.

LA TUA NEWSLETTER MAGIC COOKER

Per avere maggiori informazioni sulle nostre offerte promozionali, sulle nuove ricette, sulle iniziative editoriali, iscriviti alla nostra newsletter: sarai sempre aggiornato sulle ultime novità!

Registrati inserendo il nome ed email: riceverai periodicamente la tua copia della Newsletter Magic Cooker.

In qualsiasi momento, utilizzando l'apposito link, potrai decidere di non usufruire più di questo servizio.